Progetti Speciali

IO ABIURO...

recital su Pier Paolo Pasolini
di e con
Pamela Villoresi (voce recitante)
Maurizio Camardi (sassofoni, duduk, shell)

e con
Quartetto d'archi Paul Klee
Alessandro Fagiuoli (violino)
Stefano Antonello (violino)
Andrea Amendola (viola)
Luca Paccagnella (violoncello)

Rachele Colombo (percussioni)


Una co-produzione
Gershwin Spettacoli
laGazzaladra srl
 
“... Io so. Ma non ho le prove. Non ho nemmeno indizi.
Io so perché sono un intellettuale, uno scrittore,
che cerca di seguire tutto ciò che succede,
di conoscere tutto ciò che se ne scrive,
di immaginare tutto ciò che non si sa o che si tace;
che coordina fatti anche lontani,
che mette insieme i pezzi disorganizzati e frammentari
di un intero coerente quadro politico,
che ristabilisce la legge laddove sembrano regnare
l'arbitrarietà, la follia e il mistero.
Tutto ciò fa parte del mio mestiere e dell'istinto del mio mestiere...”

Il 2 novembre 2010 ricorre il trentacinquesimo anniversario della morte di Pier Paolo Pasolini, considerato a livello internazionale uno dei maggiori artisti e intellettuali italiani del ventesimo secolo. Una figura dotata di un'eccezionale versatilità culturale e un attento osservatore della trasformazione della società. Molti dei suoi scritti e delle sue visioni artistiche, spesso in equilibrio tra lirismo e impegno civile, si sono rivelati infatti col tempo profetici.
Questo recital ripropone il pensiero critico e poetico dell'intellettuale friulano,  attraverso la voce di Pamela Villoresi e le musiche di Maurizio Camardi.