Artisti

Erica Boschiero

“Menestrello fatto donna”, “la nuova Joni Mitchell”, “una delle voci più interessanti della canzone d’autore al femminile nel panorama italiano”, così i giornalisti descrivono Erica Boschiero, cantautrice e cantastorie veneta. E’ stata vincitrice del Premio d’Aponte 2008, del Premio Botteghe d’Autore 2009, del Premio Corde Libere 2013, del Premio Lunezia – Future Stelle 2015, Premio per il Miglior Testo a Musicultura e al Premio Parodi nel 2012 e finalista L’Artista che non c’era e altri premi per musica d’autore. Ha tenuto concerti in Islanda, Norvegia, Francia, Germania, Svizzera, Estonia, Lettonia, Bielorussia, Nepal e Kazakhstan. Si è esibita in diretta su Rai 2 e Rai News 24, su Radio 1, Radio 2, RSI e molte altre radio nazionali e locali.

Ha lavorato e lavora nelle scuole (elementari, medie e superiori e scuole di musica) conducendo laboratori con l’obiettivo di far conoscere ai ragazzi la canzone d’autore come esperienza letteraria, come mezzo per esplorare la loro sfera emotiva e creativa e come strumento per riscoprire il valore della partecipazione attiva nella società. Nel 2010 si è laureata a pieni voti in sociologia con una tesi in sociologia della musica proprio su un progetto artistico con adolescenti.

Ha attualmente in attivo ben cinque diversi spettacoli nati da altrettante collaborazioni:

  • Sottosopra – spettacolo per un’Italia Unita in duo con il percussionista napoletano Tony Cercola (storico percussionista di Pino Daniele ed Edoardo Bennato), portato all’Istituto Italiano di Cultura a Colonia nell’ottobre 2011
  • Ballate di China, concert de dessin con il fumettista Paolo Cossi
  • E tornerem a baita, concert de dessin sulle antiche leggende delle Dolomiti
  • Italie, dialogo in musica con lo storico cantautore veneziano Gualtiero Bertelli
  • I Blues delle Alpi, spettacolo musicale del collettivo di cantautori Veneto Contemporaneo sui canti alpini della grande guerra riarrangiati in chiave moderna.

Nel 2013 il suo brano Papavero di Ferrovia viene inserito nella compilation del Premio Tenco Siamo in Tenco. Dopo il suo primo disco, Dietro ogni crepa di muro, ad aprile 2015 esce il suo secondo album Caravanbolero con l’etichetta indipendente Bradilogo fondata da Ivan Segreto, arrangiato dal contrabbassista Edu Hebling, che vede la partecipazione tra gli altri di Fausto Mesolella (Avion Travel), Debora Petrina e un’intera banda di paese. Ha già aperto concerti e/o duettato con Gino Paoli e Danilo Rea, Paola Turci, Maria Gadù, Luca Barbarossa, Neri Marcorè, Ron.