Artisti

Laura Curino

Autrice e attrice torinese, tra i maggiori interpreti del teatro di narrazione, Laura Curino alterna nel suo repertorio testi di nuova drammaturgia e testi classici.

Tra i fondatori del Teatro Settimo ha partecipato come attrice o come autrice alla maggior parte delle produzioni nei 25 anni di vita della compagnia.

Dal 2001 collabora con Teatro Stabile di Torino, Piccolo Teatro di Milano, Festival, Teatri ed Istituzioni, radio e televisione. II temi del lavoro, il punto di vista femminile sulla contemporaneità, l’attenzione per le nuove generazioni sono fra gli elementi fondanti della sua scrittura. Tra i suoi testi: Olivetti, Camillo alle radici di un sogno; Adriano, il sogno possibile, sulla fabbrica Olivetti; Una stanza tutta per me, su Virginia Woolf; Il signore del cane nero, su Enrico Mattei; Mani grandi senza fine, i designer a Milano negli anni ’50; Miracoli a Milano, sulle geniali figure del Politecnico. Tra i titoli più recenti ha recitato in: Scintille di L. Sicignano, La Metamorfosi di F. Kafka, Il pranzo di Babette di K. Blixen.

Attualmente è una delle protagoniste dello spettacolo Calendar Girls, da due anni nei cartelloni dei principali teatri italiani con centinaia di repliche sold out.

Tra i numerosi riconoscimenti: Premio Ubu (con Teatro Settimo) 1993, Premio Anct -Ass, Naz, Critici di Teatro 1998, Premio Hystrio per la drammaturgia 2003.